Laurent Liotardo, ballerino e fotografo, ha ripreso le emozionanti immagini della ballerina Melissa Chapski con la Nikon D3400, reflex in formato DX “easy to use”  dai risultati eccezionali e immediatamente condivisibili. Abbiamo fatto qualche domanda a Laurent per conoscerlo meglio. Buona lettura!

Qual è il tuo background come fotografo? Ho iniziato a danzare a 12 anni e ho partecipato a spettacoli in tutta la Francia prima di arrivare nel Regno Unito nel 2003 ed entrare a fare parte dell’English National Ballet, un corpo di ballo di cui faccio parte ancora oggi. Nei mesi scorsi sono diventato il fotografo ufficiale nonché videografo dello staff, attività che svolgo parallelamente alla danza. Il balletto è la mia passione, mentre la fotografia è il mio secondo amore: mi sto specializzando nelle riprese di danza, filmati e fotografia di matrimoni.Mi sono interessato alla fotografia quando ero bambino, giocando con la fotocamera di mio padre. La prima DSLR che ho acquistato era una Nikon D80, che ho messo alla prova in una tappa del tour dell’English National Ballet a Versailles. Da allora, ho sempre utilizzato fotocamere Nikon e obiettivi a lunghezza focale fissa NIKKOR. Normalmente uso la Nikon D810, la D5 e la D700. Spesso le persone mi chiedono quale fotocamera acquistare per muovere i primi passi nel mondo della fotografia. In genere, consiglio la D3400, avendola utilizzata per questa ripresa. Si tratta di un’eccellente fotocamera per principianti.

Come è stato lavorare con la Nikon D3400 per questa campagna? Conoscevo le eccellenti funzioni in condizioni di scarsa illuminazione della fotocamera e pertanto, quando mi è stato chiesto di collaborare, ho voluto subito spingerla fino al limite per ottenere risultati eccezionali. Ho voluto riprendere la famosissima “Danza della Fata Confetto” in condizioni di scarsa illuminazione, perché volevo valutare le prestazioni della fotocamera, dato che si tratta di una DSLR per principianti. Sono rimasto molto colpito. Mi ha consentito di catturare con facilità gli scatti senza alcun compromesso ed è stata molto semplice da utilizzare. Ho avuto anche modo di utilizzare la nuova funzione SnapBridge, con la quale ho caricato istantaneamente sul mio smartphone le immagini riprese. In questo modo, ho potuto vedere rapidamente quali fossero le migliori immagini e le ho condivise al momento. Poiché le riprese sarebbero durate un intero giorno, non ero sicuro di quanti scatti avrei potuto fare con una singola carica della batteria della D3400. Fortunatamente, l’ho dovuta sostituire una sola volta, quindi ha durato molto.

Quali sono state le principali sfide poste da questo tipo di riprese? Sicuramente la mancanza di illuminazione rappresentava un problema e non ero sicuro che saremmo riusciti a ottenere gli scatti desiderati.  Tuttavia, la D3400 è stata all’altezza della sfida. Ho portato la sensibilità ISO fino a 6400 senza alcun disturbo, il che è veramente sorprendente per una fotocamera per principianti. Ho anche sperimentato alcuni fantastici scatti con esposizioni lunghe. Anche se ciò rappresenta più una tecnica fotografica, per ottenere buoni risultati devi comunque disporre di una buona apparecchiatura. Di sicuro non si potrebbero ottenere scatti del genere con uno smartphone.

Cosa hai apprezzato maggiormente delle riprese? Lavorare con una ballerina eccezionale come Melissa Chapski è stato fantastico. L’ho conosciuta su Instagram e sono rimasto subito molto colpito dalla sua bellezza e dalla sua fotogenia. Riprendere la sua esibizione al buio è stato elettrizzante. Ho visto ed eseguito Lo Schiaccianoci centinaia di volte, quindi per me è stato bellissimo vederne una versione completamente diversa. L’utilizzo di una nuova fotocamera si è rivelata un’esperienza positiva: mi è piaciuto molto il poter provare i vari obiettivi NIKKOR per ottenere risultati eccezionali e un delicato effetto bokeh.

Avendo personalmente molti follower su Instagram, quali sono le qualità che ricerchi nelle immagini da pubblicare? Desidero che le mie immagini siano caratterizzate da forti contrasti in chiaroscuro. Quando riprendo i ballerini, cerco di andare oltre la fisicità e di catturare la loro personalità, l’aspetto atletico e la storia dietro l’immagine e, naturalmente, cerco di convogliare la drammaticità del momento. Sono molto esigente per quanto riguarda la scelta delle immagini da condividere con i miei follower e pertanto pubblico solo quelle che ritengo le migliori. Cerco di pubblicare sempre foto che abbiano un significato per me, non solo quelle che so riceveranno molti “like” e molti “commenti”.

Trasferire le immagini è in genere una procedura molto complessa. Come ti sei trovato con SnapBridge? Quando effettuo le riprese, spesso ho la necessità di condividere rapidamente le immagini. Trovo SnapBridge molto interessante perché consente di trasferirle dalla fotocamera allo smartphone e di condividerle in modo semplice e rapido, anche in assenza di una connessione Wi-Fi. SnapBridge ti permette di condividere immagini di qualità superiore e ne ho apprezzato molto la facilità d’uso.

Perché hai scelto Nikon per queste riprese? Utilizzo i prodotti Nikon da quando ho iniziato la mia carriera come fotografo, pertanto per me è stato un sogno quando mi è stato chiesto di realizzare questa ripresa. Ho colto l’occasione al volo! Il fatto che dovessi utilizzare una fotocamera per principianti è stato il tocco finale. Le DSLR odierne ti consentono di fare molto, anche se erroneamente si pensa che per ottenere gli stessi risultati si debbano usare fotocamere più sofisticate. Adoro utilizzare le apparecchiature Nikon per riprendere i ballerini professionisti, anche perché il kit è il più avanzato in termini di precisione, ma allo stesso tempo di consente di catturarne la grazie e la bellezza.

Qual è la tua immagine preferita della ripresa e perché? La mia immagine preferita è lo scatto a esposizione lunga e sono molto soddisfatto di essere riuscito a ottenerla. L’ho catturata alla fine della giornata e per questo è stata ancora più gratificante perché avevo ormai poche possibilità di riuscirvi. Come è noto, gli scatti a esposizione lunga sono particolarmente problematici. Per fortuna, sono riuscito a scattarla dopo un paio di tentativi. È stato il modo migliore per concludere la giornata perché l’obiettivo era stato raggiunto.

Quali sono i tuoi consigli per le riprese in condizioni di scarsa illuminazione? Se ti trovi a un concerto o in una città di notte, la fotocamera DSLR può fare la differenza in termini di qualità delle immagini riprese. Per le riprese in condizioni di scarsa illuminazione, è importante avere un ampio intervallo di sensibilità ISO. La D3400 lo offre e ciò è veramente sorprendente per una fotocamera per principianti. Sono riuscito a catturare immagini chiare e nitide anche nella quasi totale oscurità del teatro. La D3400 è anche molto discreta e ciò è molto utile per le riprese di esibizioni dal vivo.

Quali sono i tuoi consigli per catturare esibizioni di danza classica? Quando si riprendono movimenti rapidi e precisi come quelli di un ballerino professionista, è importante avere un tempo di posa veloce per catturare lo scatto perfetto con un soggetto nitidamente definito. L’autofocus è un altro strumento che consente di catturare i movimenti dei ballerini, quando è necessario agire in fretta per catturare l’attimo fuggente. Anche la versatilità della fotocamera è un fattore importante. Per le riprese dei ballerini, la leggera D3400 si è rivelata la scelta perfetta perché è piccola e maneggevole e mi ha consentito di muovermi agevolmente sul palco e seguire i ballerini.

Non perdetevi i video della performance e del backstage!

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

After you have typed in some text, hit ENTER to start searching...